e-mail: info@nicolapreviti.com   |  mob: (+ 39) 349 50 55 187

QUANTO COSTA UNO SPETTACOLO DI MAGIA?

Mi scusi, quanto costa il suo spettacolo?Quante volte mi sono sentito chiedere quanto costava lo spettacolo, ancora prima di aver potuto descrivere lo show che proponevo. Rispondo sempre dipende…Il cachet di un artista oscilla molto in base a molteplici variabili: come una qualsiasi altra cosa che si deve acquistare anche uno spettacolo ha determinate caratteristiche ed è adatto in alcune occasioni e meno in altre.La prima cosa da aver chiaro è a quale tipo di mercato si fa riferimento.Esistono spettacoli che si adattano perfettamente a contesti quali meeting aziendali, lancio di nuovi prodotti, corporate meeting ed altri che si adattano invece a eventi privati, feste di laurea, matrimoni, compleanni, anniversari.E’ chiaro che uno spettacolo in occasione di un meeting aziendale non può costare come uno spettacolo in occasione di un compleanno per bambini.
In questo articolo voglio parlare specificatamente dei meeting aziendali, e voglio chiarire alcuni aspetti, per aiutare il cliente nella scelta.Non basta affidarsi ad un bravo professionista, bisogna cercare quell’artista che riesce a capire le esigenze dell’azienda e a cucire su misura uno spettacolo, che ogni volta è diverso, Il bravo professionista dovrà usare un linguaggio adatto a quella determinata azienda, dovrà capire il motivo e le aspettative dell’azienda che vuole affidarsi ad un mago (in questo caso) per “animare” l’evento aziendale, il professionista dovrà riuscire a rendere magico l’evento.Ogni volta cerco di offrire diverse forme di spettacolo, partendo dal close up o comunemente detta micromagia, per passare alla magia da scena, fino ad arrivare allo spettacolo più complesso di grandi illusioni, Non sempre è possibile realizzarli tutti perché anche qui ogni forma ha delle esigenze tecniche, per esempio il close up richiede che le persone siano solitamente sedute e si adatta perfettamente in occasione di cene o pranzi, mentre lo spettacolo di grandi illusioni prevede e necessita di un palcoscenico o comunque di spazi adeguati (molto grandi) e di un adeguato supporto tecnico (luci e musiche e video).È ovvio che il cachet dipende quindi anche dalla tipologia di intrattenimento, uno show di close-up normalmente costa meno di uno spettacolo di grandi illusioni. Ma la cosa che personalmente sempre specifico, è che ogni spettacolo è qualitativamente alla pari, non vi è una forma più bella di un altra, sono tutti spettacoli belli. Hanno ovviamente caratteristiche diverse.Un altro aspetto che il cliente deve tener conto è il luogo di partenza dell’artista, spesso i costi di viaggio che ovviamente vengono quantificati nel preventivo, possono incidere notevolmente, perché oggi per percorrere 300 km di autostrada con un furgone si spendono come ridere 100 Euro.Altro aspetto che spesso fa lievitare il costo, è il periodo dell’anno, infatti in alcuni mesi dell’anno essendoci molte domande i costi lievitano. Normalmente nel mese di dicembre i costi sono più alti rispetto agli altri mesi dell’anno.Ma anche giornate la scelta di svolgere l’evento durante la settimana o nel week end, può modificare iul costo, per non parlare di giornate specifiche, tipo ferragosto, halloween, capodanno, incidono fortemente nel prezzo finale. Una cosa che incide meno è la durata dell’esibizione, che si debbano fare 5 minuti di spettacolo o 50 minuti, alle volte non cambia nulla, perché comunque l’artista si impegna per l’intera giornata.Normalmente nel settore artistico nessun performer si vende ad ore.Altro elemento che incide sul costo finale sono spesso le spese di agenzia, che alle volte può incidere anche per il 20 %, oggi sempre più spesso ricevo richieste direttamente dalle aziende perché hanno un ufficio marketing o comunque personale interno che si occupa di organizzare tutto l’evento.Oggi purtroppo troppe agenzie nascono come funghi, a discapito della professionalità e anche della competenza, sembra che sia semplice capirne di spettacolo, ma molto spesso mi scontro con scelte tutt’altro che sensate.Infine vi è un altro aspetto che riguarda l’artista, che spesso è un dopolavorista, o peggio ancora un dilettante.Probabilmente il costo sarà inferiore, ma a mio avviso e molto rischioso affidare la riuscita dell’evento aziendale ad un semiprofessionista.Ci si potrebbe imbattere successivamente alla stipula del contratto con problemi molto seri, sia fiscali, sia legali in genere.So perfettamente che molto spesso si guarda per primo il costo, ma è un errore fatale.

Imprudente è pagare troppo, ma peggio ancora è pagare troppo poco.Quando paghi troppo, perdi un pò di soldi è vero, ma è tutto qui.Quando invece paghi troppo poco, rischi di perdere tutto, perché ciò che hai comprato, si rivelerà non in grado di soddisfare le tue aspettative.La legge comune degli affari nega la possibilità di pagare poco e ottenere molto.Se accetti l’offerta meno cara, è bene che tu preveda una certa riserva di denaro per coprirti dal rischio che corri.Ma se puoi fare ciò avrai certamente abbastanza soldi per comprare qualcosa di meglio.

 

Un libero professionista paga le tasse, non ha le vacanze pagate, non ha giorni di malattia, non ha la tredicesima, inoltre ti chiedo per favore non pensare che l’artista sia un “poveraccio” o un morto di fame, l’artista ha un cuore, più grande delle persone normali, e se lo tratti bene, ne avrai giovamento, ti regalerà emozioni che non riuscirai più a dimenticare.

 

 

 

 

Permettetemi qualche altro consiglio, perché troppo spesso, si rischia di fare molta confusione, quando si decide di ingaggiare un artista, un mago, non basta capitare nel primo sito di un mago qualsiasi, bisognerebbe valutare attentamente la biografia di questa persona, esperienze passate, eventuali testimonianze di altri clienti. Molte volte una semplice chiacchierata può levare ogni dubbio circa la competenza dell’artista che si ha di fronte. Mi affiderei personalmente al più competente in quel determinato settore, ogni artista è specializzato in un settore, diffiderei da quelli “tutto fare”, spesso fanno tante cose ma tutte male.Vorrete però che dia una risposta alla domanda che è il titolo di questo articolo.Mi viene difficile scrivere dei cachet, perché avete capito che cambia rispetto a mille variabili, ma comunque in linea di massima uno spettacolo per le aziende deve partire da minimo 800 euro, ma può arrivare tranquillamente a 15.000 euro.

Una performance scadente, oltre ad una evidente delusione, rovinerebbe inesorabilmente il vostro evento e la vostra immagine o quella della vostra azienda.

Mi auguro che questo articolo vi abbia dato qualche riferimento per poter scegliere meglio l’artista per il vostro evento.

 

GUARDA COSA DICONO DI ME

POST A COMMENT